Agricamper Italia: La nostra esperienza

Ago 9, 2022Diari di viaggio, Vita da Camper

Leggi la nostra esperienza con Agricamper Italia, il portale di prenotazione soste camper in strutture rurali.

Se quello che stai cercando è una sosta in un agriturismo, fattoria, caseificio, azienda agricola, Agricamper Italia è il portale che fa per te.

La prima volta che mi sono imbattuta in Agricamper Italia è stato su Instagram ma, devo essere sincera, la pagina non mi aveva particolarmente colpita.

Non riuscivo a capire il motivo per cui non trovavo i nominativi delle strutture, e la cosa non mi lasciava molto tranquilla.

Tramite il passaparola di una conoscente che si è iscritta al servizio, abbiamo deciso di provarci anche noi. E quale migliore occasione di quella di due giorni in centro Italia, prima della nostra partenza per la Grecia? (per il nostro itinerario in Grecia, ti chiedo ancora un pò di attesa, è in preparazione. Per l’articolo Perugia e Assisi in camper, clicca qui).

Primo passo per far parte del mondo di Agricamper Italia è quello di andare sul sito ufficiale, leggere le condizioni generali e, pochi passaggi, registrarsi e acquistare la tessera con carta di credito.

Il costo della tessera è veramente irrisorio, considerando che si possono prenotare tutte le soste che si vogliono per un anno. Il prezzo annuale è di Euro 34,90.

Il dettaglio che la sosta non avesse costo non mi è stato chiaro fin da subito, ma solo leggendo le condizioni di iscrizione.

Successivamente, è possibile scaricare la App, effettuare l’accesso con le proprie credenziali di registrazione del sito e subito cominciare a navigare sulla cartina per trovare la sosta che più si addice al proprio itinerario.

In 10 minuti o poco meno, mi sono iscritta, ho pagato e ho prenotato le prime due soste tramite la app. Prenotazione semplicissima e rapida, potendo già consultare le date e gli orari di arrivo disponibili.

Dove sta l’inghippo, mi chiederete? Oggigiorno chi ti offre qualcosa gratis?

Ci sono effettivamente delle poche e semplici regole da seguire, nulla di trascendentale. Elenco le principali qui, poi potrete trovare l’elenco completo sul sito ufficiale.

  • La sosta è gratuita all’interno della proprietà della struttura. È facoltà della struttura stessa mettere a disposizione o meno servizi (tipo elettricità o acqua). Ciò che è gradito in cambio, ma non obbligatorio, è l’acquisto di prodotti di loro produzione o la consumazione di un pasto (se la struttura presenta un ristorante)
  • Il massimo buon senso nell’utilizzo degli spazi della struttura, lasciando tutto pulito
  • Chiedere ciò che è consentito o meno fare a noi camperisti all’interno della struttura, avvisare se si arriva in anticipo o in ritardo e salutare prima di andarsene
  • Non divulgare assolutamente i nomi delle strutture

Abbiamo finora usufruito di due soste, che di fatto ci hanno già permesso di rientrare del costo della tessera.

Per la prima sosta, siamo stati ospitati da un agriturismo tra Perugia ed Assisi, circondati dalle cime arrotondate degli Appennini.

Qui la struttura, avendo noi prenotato e consumato la cena, ci ha permesso l’allaccio all’elettricità, l’utilizzo dell’acqua da una fontanella e l’accesso alla piscina con i lettini.

Sosta su prato, in una zona tranquilla e riservata, ma comunque all’interno di una proprietà privata recintata.

La seconda sosta, invece, l’abbiamo fatta in un agriturismo sugli Appennini, in provincia di Pesaro-Urbino.

Sempre un agriturismo, dove abbiamo cenato, ma in questo caso nessun servizio messo a disposizione. Presenza di piscina ma non fruibile dai camperisti in sosta.

Quindi, ogni affiliato mette a disposizione una sosta sicura su proprietà privata, ma i servizi sono a discrezione del gestore, e variano da luogo a luogo.

La App di Agricamper è molto dettagliata su questo aspetto, presenta delle descrizioni scrupolose, con recensioni e qualche foto.

In conclusione, la nostra esperienza con Agricamper è sicuramente positiva per i seguenti motivi:

  • Durante i nostri viaggi ci piace molto mangiare nei luoghi visitati, quindi nel prezzo della cena abbiamo a disposizione anche la sosta
  • Non ci piace sostare in libera, nelle strutture Agricamper Italia si dorme sul suolo protetto di una proprietà privata, senza rischiare sanzioni o situazioni spiacevoli
  • Abbiamo un’autonomia di 2/3 giorni di acqua e corrente, quindi se anche le strutture non offrono nessun servizio, noi riusciamo ad essere autonomi
  • Abbiamo sostato in posti magnifici, con panorami agricoli, a stretto contatto con la natura

Questa recensione è frutto della nostra esperienza, ovviamente riferita alle strutture da noi provate, è libera e non soggetta a nessun tipo di accordo con Agricamper Italia.

In conclusione, in base alla nostra esperienza, mi sento vivamente di proporre l’iscrizione ad Agricamper Italia se il tuo stile di vacanza è simile al nostro!

Se ti ho incuriosito con questo articolo, vai al sito ufficiale di Agricamper Italia, leggi tutte le condizioni e le regole prima di iscriverti.

Se hai domande o curiosità, lasciami un commento, sarò felice di risponderti.

Idee per weekend o viaggi in camper? Clicca e vai alla cartina interattiva! Scegli la tua destinazio e buona lettura!

Se vuoi maggiori informazioni, scrivimi dei commenti, sarò felice di risponderti!

Potrebbero interessarti anche…

Ciclabile del Ponale in e-bike

Ciclabile del Ponale in e-bike

La Ciclabile del Ponale in e-bike era un’attività che ancora ci mancava durante le nostre innumerevoli mini vacanze al...

Grecia in camper in 16 giorni

Grecia in camper in 16 giorni

Grecia in camper: un viaggio epico! Si lo so, come introduzione non è un granché…diciamo che ho voluto mettere un...

0 commenti