Miniera di Schilpario, in camper in Val di Scalve

Mag 24, 2020Diari di viaggio, I love bergamo

La Miniera di Schilpario è il luogo ideale per una gita con i bambini e una tappa perfetta per un weekend in camper in Val di Scalve, a Schilpario. Leggi il nostro itinerario con tappe e accorgimenti.

LUOGHI VISITATI: SCHILPARIO, CASCATE DEL VO’, MINIERA DI SCHILPARIO

La prima uscita dopo il lockdown abbiamo deciso di farla non molto lontano da casa, a Schilpario.

Schilpario in camper: Giorno 1

Partenza alle ore 21 da casa e arrivo alle 22.30 a SCHILPARIO, nella Val di Scalve.

La prima notte l’abbiamo trascorsa nell’area della piazza mercato vicino al centro del paese, adibita anche ad area camper, tranne il giorno di mercato.

Schilpario in camper: Giorno 2- Cascate del Vò

La mattina dopo le 8,30 ci siamo spostati all’ALPEN CAMPING dove avevamo prenotato, pagando 20 Euro per una notte. È un campeggio tranquillo, immerso nel verde e con una fantastica vista sulla PRESOLANA, la signora delle montagne bergamasche.

Abbiamo fatto colazione all’aperto, in una bellissima giornata di sole con un panorama eccezionale. A piedi dal campeggio, in compagnia del nostro cane Benny, ci siamo diretti verso il sentiero che porta alle CASCATE DEL VO’.

Il sentiero per arrivarci è molto facile, anche per i bambini, ben segnalato e quasi tutto nel bosco. In meno di un’ora di camminata si arriva alla meta: delle suggestive cascate con un salto di 25 metri. Dopo un pic-nic, siamo ritornati al camper e abbiamo passato il pomeriggio rilassandoci al sole.

Schilpario in camper: Giorno 3 – Miniera di Schilpario

Non era la prima volta per me a Schilpario, ma fino a questa uscita ignoravo la presenza di una MINIERA DI SCHILPARIO ormai dismessa, aperta al pubblico con visite guidate. La miniera non è per niente vicina al campeggio, a piedi non è consigliato andarci.

A maggio avevamo da poco acquistato due e-bike che da questo viaggio in poi sono state indispensabili. Benny è rimasto in camper, visto che la stagione non era troppo calda.

All’ingresso della miniera abbiamo pagato 20 Euro per due adulti e ci hanno fornito dei caschetti di sicurezza. Dopo aver preso un trenino che percorre un piccolo tratto per addentrarsi, comincia la visita guidata a piedi. Davvero interessante.

Consiglio abbigliamento caldo visto che all’interno della miniera la temperatura non supera i 7 gradi e scarponcini da montagna vista l’umidità e la presenza di acqua.

Qui il link al sito ufficiale della Miniera di Schilpario.

Siamo tornati al camper per pranzo e nel pomeriggio abbiamo fatto un giro nel cento di Schilpario per tornare a casa la sera.

Carburante: 22 Euro – Km percorsi: 150

A Schilpario in camper ci siamo tornati anche un’altra volta. Per leggere il diario di viaggio a Schilpario – Rifugio Campione, clicca sul link.

Attenzione:

L’Alpen Camping è vicino al sentiero delle cascate ma dista dal centro 15 minuti a piedi. Arrivare alla Miniera a piedi non è consigliato. Per la miniera: abbigliamento caldo e scarponcini da montagna.

Bambini:

Le Cascate del Vò e la Miniera di Schilpario.

Idee per weekend o viaggi in camper? Clicca e vai alla cartina interattiva! Scegli la tua destinazio e buona lettura!

Se vuoi maggiori informazioni, scrivimi dei commenti, sarò felice di risponderti!

Potrebbero interessarti anche…

Terme di Colà in camper

Terme di Colà in camper

Leggi il nostro itinerario per scoprire dove abbiamo sostato alle Terme di Colà in camper. Due laghetti di acqua...

0 commenti