Sciare in camper: guida definitiva con consigli e mete

Set 24, 2023Diari di viaggio, Vita da Camper2 commenti

In questo articolo ho racchiuso tutti i consigli pratici per sciare in camper, oltre a suggerire alcune mete da sogno che ti faranno desiderare di partire subito. Quindi, preparati a scoprire come combinare l’emozione delle piste da sci con il comfort di casa tua.

La premessa è d’obbligo: io, Silvia, ho cominciato a sciare da quando abbiamo il camper, ossia dalla veneranda età di 34 anni. Tutti gli articoli delle località sciistiche da noi testate sono scritti in ottica di una principiante, come me.

Consigli indispensabili per sciare in camper

Come proteggersi dal freddo

Uno degli aspetti cruciali quando si tratta di sciare in camper è quello proteggersi dal freddo invernale, soprattutto se si scelgono mete con freddo intenso, come Livigno. Qui ci sono alcuni suggerimenti pratici per mantenere un ambiente caldo e confortevole all’interno del tuo veicolo:

Riscaldamento efficiente: Assicurati che il sistema di riscaldamento del tuo camper sia in perfette condizioni. Un riscaldamento efficiente è fondamentale per affrontare le basse temperature invernali. Porta con te coperte o sacchi a pelo belli pesanti per tenerti al caldo durante la notte. Il riscaldamento in camper non va mai spento d’inverno, noi lo lasciamo sempre almeno sui 10°, sia per scaldare il camper velocemente al rientro sia per evitare che le tubature si ghiaccino (meglio mettere anche un po’ di liquido antigelo negli scarichi). Ovviamente, prima della partenza, controlla di avere abbastanza gas nella bombola. Mai patito una volta il freddo in camper, anzi la temperatura interna è sempre molto piacevole. Unico inconveniente è quello che il riscaldamento tende a seccare l’aria. Abbiamo quindi optato per un piccolo umidificatore, ma attenzione a dosare l’utilizzo per evitare che si creino condense nelle parti più esposte della cellula.

 

Piccolo umidificatore per camper

Isolamento termico: Controlla che le finestre siano ben sigillate e che non ci siano spifferi. L’isolamento termico è fondamentale per mantenere il calore all’interno del camper. Fondamentale anche una coperta termica per l’esterno del camper, che copra cristalli e motore.

 

Indispensabile cappotto termico per l’esterno del camper, per riparare cristalli e motore

Abbigliamento adeguato: Non dimenticare di portare abbigliamento invernale adeguato, come giacche pesanti, guanti, sciarpe e cappelli. Vestitevi a strati per potervi adattare rapidamente ai cambiamenti di temperatura. Ma se siete sciatori esperti, tutto questo già lo sapete.

Il nostro abbigliamento termico l'abbiamo acquistato su Decathlon, ottimo rapporto qualità prezzo

Ultimo punto ma fondamentale, essenziale, imprescindibile, basilare, insomma si è capito che è il più importante per non rovinarsi l’intera vacanza: Rifornimento di gasolio artico: la prima cosa da fare non appena si sale in quota e le temperature cominciano a scendere sotto lo zero. Quindi, parti dalla pianura anche con metà serbatoio e poi rifornisciti nelle prime località che lo mettono a disposizione.

Come organizzare gli spazi per l’attrezzatura da sci

Un’altra considerazione importante è come organizzare gli spazi all’interno del tuo camper per l’attrezzatura da sci e l’abbigliamento. Ecco alcuni consigli su come ottimizzare lo spazio:

Gavone: Il nostro gavone è molto capiente e, considerando che d’inverno non porta né tavolo, né sedie, né attrezzatura per allestire l’esterno, è totalmente dedicato agli sci, agli scarponi e ai caschi. Se siamo in libera, stiviamo tutto lì anche la notte, aprendo il riscaldamento anche in questa zona del mezzo. Se i giorni di vacanza sono tanti, lascio nel gavone una valigia con abiti che tolgo a metà viaggio per “rifornire” l’armadio.

Ganci e appendini: Gli indumenti da sci sono ingombranti e più membri dell’equipaggio si hanno più lo spazio andrà gestito al meglio. Per l’organizzazione armadio, lascio link all’articolo dedicato. Prima di riporre le tute da sci nell’armadio, però, vanno fatte asciugare, ed ecco che sono fondamentali tutti gli appigli disponibili, tipo le scalette dei letti. Abbiamo acquistato un secondo organizer che d’inverno, quando siamo fermi in piazzola, appendiamo alla doccia (il metodo è imbarazzante in quanto allunghiamo la racchetta da trekking sulle porte della doccia e ci appendiamo l’organizer. Ovviamente i pesi devono essere minimi in questo armadio di fortuna). Qui mi è comodo lasciare guanti, sciarpe, scaldacollo, berrette, calzini, bagnati dalla neve o lavati. Si sa che il luogo più caldo del camper è il bagno, qui tutto asciugherà in un momento.

Pianificazione: Prima di partire, pianifica come disporre l’attrezzatura all’interno del camper in modo da massimizzare lo spazio. Tieni conto delle dimensioni e del peso di ciascun elemento. Fatto la prima volta, saprai come gestire più velocemente tutti gli spazi.

Catene o calze da neve

Su questo sarò chiara e diretta: catene tutta la vita! Non buttare via i soldi per le calze da neve, saranno anche più veloci da montare, ma dovrai poi toglierle e passare alle catene se vorrai tornare a casa. Guarda tu stesso il video, le abbiamo testate entrambe. Per la cronaca, noi abbiamo pneumatici 4 stagioni.

Dove Sciare in Camper

Finalmente passiamo alla parte più ludica: dove andiamo a sciare in camper? Ecco qui di seguito tutte le località in cui siamo stati, con suggerimenti di aree di sosta o campeggi e una mia piccola recensione da sciatrice principiante. Per tutte le informazioni approfondite, clicca sugli articoli dedicati ad ogni località e troverai tutti gli itinerari completi.

Livigno

Il paradiso dello sci. Per chi è già capace. Per i principianti, le piste azzurre sono davvero toste, al limite delle rosse di altre località. A Livigno, però, c’è tutto, per tutti i gusti, anche per chi non scia. Per me, che sciavo da poco, fare qualche lezione qui è stato un modo per apprendere più velocemente e mi ha permesso di affrontare con serenità le piste di altri comprensori, più alla mia portata.

Per via delle temperature davvero rigide dell’inverno, non abbiamo mai osato andarci in camper. Anche se con l’esperienza di oggi non precludo il fatto che un giorno potremo farlo. Se siete alle prime armi, secondo me, è meglio evitare di andarci in camper e di optare per altre strutture. C’è da tenere in considerazione anche la strada da affrontare per arrivarci: il Passo Foscagno d’inverno è l’unica via di accesso e non è così insolito trovarlo innevato. Nel caso è d’obbligo avere le catene da neve. Tantissimi campeggi sono a disposizione dei camperisti sciatori, sia in centro che fuori, tutti ben serviti da un trasporto locale gratuito.

SCIARE A LIVIGNO

Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio è un vero e proprio paradiso per gli amanti dello sci e della vita mondana. Rifugi che si trasformano in discoteche, negozi nel centro cittadino, alberghi con spa e ogni tipo di comfort, fanno di Madonna di Campiglio una delle destinazioni top dello sci. C’è però da mettere in conto la forte affluenza di turisti che, per una principiante come me, rendono stressante la discesa. Impianti modernissimi, piste ampie, piste azzurre abbordabili, fuori stagione è una delle mie località sciistiche preferite.

Due soluzioni per sostare in camper a Madonna di Campiglio: scopri l’area di sosta di Madonna di Campiglio e quale campeggio scegliamo per le nostre vacanze qui.

SCIARE A MADONNA DI CAMPIGLIO

Ponte di Legno-Tonale

La nostra meta più gettonata. Essendo a meno di due ore da casa nostra, ci andiamo più volte durante l’anno. Ormai questo comprensorio lo conosciamo molto bene. Molte piste adatte ai principianti per imparare, piste azzurre e rosse alla portata di (quasi) tutti e con viste mozzafiato, piste nere entusiasmanti per chi vuole divertirsi. Qui è possibile sciare sul Ghiacciaio Presena già da novembre, però la pista è per i più esperti. Per i veterani sarà un gioco da ragazzi anche percorre il comprensorio fino a Ponte di Legno o Temù, più impegnativo per gli altri. Aree di sosta o campeggi per sciare in camper in questa località? Trovi tutti nell’articolo.

SCIARE A PONTE DI LEGNO-TONALE

Alpe di Siusi

Ci siamo stati una volta sola ma è il mio comprensorio preferito! Piste ampie e dolci, rifugi con parchi giochi eccezionali, viste mozzafiato sulle Dolomiti, l’unico difetto è di essere troppo distante da casa nostra. In Trentino, a differenza di altre località dove è consentito sostare nei parcheggi deli impianti, non è consentita la sosta notturna: come sempre, qui, la vita dei camperisti è un po’ più difficile. Leggi nell’articolo dove sostare in camper per sciare all’Alpe di Siusi.

SCIARE ALL’ALPE DI SIUSI

 3 Zinnen Dolomites

Altro comprensorio dal panorama impareggiabile è il 3 Zinnen Dolomites sul Monte Elmo, nelle vicinanze di Sesto. Nonostante il nome, le Tre Cime non sono visibili dalle piste da sci, ma non ne sentirai la mancanza. Piste azzurre fattibili dai principianti. Qui non si può non sostare in uno dei campeggi più famosi d’Italia, il Campeggio con la c maiuscola: leggi qui per scoprire quale è.

SCIARE ALLE 3 ZINNE DOLOMITES

Val di Fassa

In Val di Fassa ci siamo stati diverse volte in estate e una volta in inverno a sciare. Io ho avuto l’influenza quella settimana e non ho potuto testare di persona la difficoltà delle piste. Michele, che conosce molto bene il mio livello di sciatrice, mi ha riferito che il comprensorio non è dei più facili per gli sciatori principianti. Il camping Vidor, però, è un campeggio affacciato direttamento sulla pista da sci!

VAL DI FASSA

Monte Pora

Spostiamoci ora in provincia di Bergamo, sulle Orobie. Il Monte Pora offre un piccolo e familiare comprensorio sciistico, adatto per i principianti e ai non sciatori, grazie alla varietà di facili passeggiate (anche invernali )che offre. Tutto con vista sulla Presolana. Clicca sul link per scoprire il fantastico parco giochi che trovi in quota.

SCIARE AL MONTE PORA

Lizzola

Nuova Lizzola è un piccolo comprensorio in Val Seriana. Impianti datati ma dei panorami incredibili, nonostante non siamo in mete rinomate. Meglio essere sciatori un pò esperti ed allenati perchè le piste sono quasi tutte rosse e gli impianti non “accompagnano” lo sciatore nella discesa dalla seggivia come in comprensori più moderni.

SCIARE A LIZZOLA

Val di Zoldo

Una piccola valle bellunese con impianti un pò datati, ma dal fascino incredibile. Vista sulle Dolomiti bellunesi, sul Monte Civetta e Monte Pelmo, un campeggio direttamente sulle piste, il Camping Civetta, cosa volere di più?

SCIARE IN VAL DI ZOLDO

Val Stubai

Siamo in Tirolo, nella bellissima Val Stubai, a mezz’ora di camper da Innsbruck. Diversi comprensori sciistici sono a disposizione: noi abbiamo provato l’esperienza di sciare sul Ghiacciaio dello Stubai, un’esperienza unica.

SCIARE IN VAL STUBAI

Spero che la nostra guida definitiva “sciare in camper” ti sia stata utile! Torna su questo articolo spesso per non perderti tutti gli aggiornamenti che caricherò man mano proveremo nuove località sciistiche.

Idee per weekend o viaggi in camper? Clicca e vai alla cartina interattiva! Scegli la tua destinazione e buona lettura!

Se vuoi maggiori informazioni, scrivimi dei commenti, sarò felice di risponderti!

Potrebbero interessarti anche…

Val di Fassa in camper

Val di Fassa in camper

Leggi i nostri itinerari per la Val di Fassa in camper: due idee per fare un pieno di montagna e relax. Trekking con i...

Alla scoperta di Roma in camper

Alla scoperta di Roma in camper

Esplora l'Italia in modo unico: seguici nel nostro avventuroso viaggio da Bergamo a Roma a bordo del nostro fedele...

2 Commenti

  1. Gianluca Montagnese

    Dove si può sostare vicino le piste da sci in Abruzzo?

    • Silvia V.

      Mi dispiace ma non abbiamo esperienza di sci in Abruzzo, siamo un pò lontani e ci viene difficile arrivare fino a lì per i weekend sulla neve…magari un giorno ci faremo una settimana bianca…